Categoria : TURISMO, CULTURA E SPETTACOLO

Ciclovia, il percorso verso il cambiamento

Scritto da Redazione

Turismo, Cultura e Spettacolo

c_752_578_15658734_00_images_DinosauriParco_ciclovie-nazionali.jpgMercoledì 27 Luglio, l’Assessore ai Trasporti della Regione Puglia (Giovanni Giannini) ha illustrato i contenuti di un protocollo di intesa, firmato con la Città Metropolitana, Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Comuni di Gravina, Altamura e Matera per la realizzazione di un primo tratto del percorso ciclabile transeuropeo “EuroVelo 5” (Londra-Roma- Brindisi) tra Gravina ed Altamura (Masseria Jesce), con derivazione per Matera e connessione ciclabile tra Gravina e Castel del Monte.
In tal modo, la Puglia, già inserita in progetti europei per la diffusione della mobilità ciclistica, potrà dotarsi di un primo sistema di infrastrutture ciclabili, con l’intento di attirare cicloturisti esteri e sviluppare forme di mobilità sostenibile a beneficio delle economie locali.
In merito, si è espressa l’On. Liliana Ventricelli: <<Ho plaudito sin dagli inizi al progetto dell’Anas di collegare le case cantoniere in un ideale percorso dell’Appia Antica, la “regina viarum”. In questa rete ci sono anche le case cantoniere di Bari-Torre a Mare, sulla ss 16 “Adriatica” al km 815+500, e di Altamura “Sabini” sulla ss 96 “Barese” al km 75+053 (fra Altamura e Gravina).
Immobili in disuso diventeranno alberghi, ristoranti e punti di informazione turistica. Tutti tasselli di un mosaico che incentiveranno la mobilità dolce ed il turismo bike “friendly”, avvicinando la Puglia ed il Sud al modello delle “greenways” del Nord Europa>>.