Categoria : SOCIETA'

Continua lo sciopero dei lavoratori Natuzzi organizzato dall’USB

Scritto da PASQUA DISABATO

Società

c_668_375_15658734_00_images_sciopero.jpg

Continuerà fino a questa sera il presidio dei lavoratori della Natuzzi Spa, dinanzi ai cancelli della sede centrale della stessa azienda a Santeramo in Colle. Per lunghi tratti è stata bloccata anche via Iazzitiello.

La protesta è stata organizzata dall’USB (Unione Sindacale di Base) ed è finalizzata a scongiurare i licenziamenti annunciati dall'azienda e l'estensione del Contratto di Solidarietà a tutti i dipendenti della Natuzzi Spa. I lavoratori a rischio mobilità sono i 330 attualmente in GIGS ed esiliati nello stabilimento chiuso da anni a Ginosa.

L'Unione Sindacale di base da mesi denuncia l’operato della Natuzzi SPA, che oltre a licenziare ha ricevuto aiuti dallo Stato per 38 miliardi di euro, contributi che al contrario dovevano essere investiti per la salvaguardia della occupazione.

Il sindacato annuncia che per questi motivi lo sciopero proclamato per i giorni 28 e 29 luglio è solo l'inizio della lotta e che si  farà appello alle Istituzioni, alla Regione, ai Comuni e al Governo affinché si riapra la vertenza e siano ascoltate tutte le voci in campo.