Categoria : SOCIETA'

Puglia e Basilicata: Coldiretti protesta

Scritto da PASQUA DISABATO

Società

c_671_447_15658734_00_images_protesta-coldiretti-grano.jpg
È esplosa la protesta degli agricoltori italiani che, tra ieri e oggi, hanno lasciano le campagne con i trattori per stringere d’assedio le principali città a difesa del grano nazionale, sotto l’attacco delle speculazioni che hanno praticamente dimezzato le quotazioni su valori più bassi di 30 anni fa con la perdita di centinaia di migliaia di posti di lavoro e il rischio desertificazione per quasi 2 milioni di ettari.

A Potenza questa mattina 250 trattori  e 1200 associati provenienti da tutta la regione hanno invaso la città con le bandiere gialle di Coldiretti, suddivisi in tre cortei, per confluire tutti dinnanzi alla sede della Regione Basilicata e  offrire ai cittadini pasta fatta con grano duro Senatore Cappelli prodotta sul territorio e trasformata grazie a due giovani cooperative. 

Il loro arrivo ha prodotto 10 chilometri di code sulla superstrada Potenza-Melfi e 5 chilometri sulla fondovalle dell’Agri.
La stessa iniziativa si è svolta ieri in mattinata a Bari, dinanzi alla sede del Consiglio Regionale: le motivazioni della protesta degli agricoltori pugliesi sono le stesse dei colleghi lucani.