Categoria : SOCIETA'

Sit-in agricoltori grano in Puglia e Basilicata

Scritto da Roberto Rizzo

Società

c_150_100_15658734_00_images_giovani-e-speculazione-grano-1.jpg
“Grano amaro. Noi non seminiamo più” è lo slogan che caratterizza la giornata di mobilitazione promossa oggi a Bari e Potenza dalla Cia, per rappresentare lo stato di grande difficoltà e lo scoramento che serpeggia tra i cerealicoltori lucani e pugliesi a causa delle quotazioni ridotte sino al 50% rispetto alle campagne cerealicole degli anni passati.
Il frumento tenero si attesta fra i 13-14 euro al quintale e quello duro è valutato tra i 15-16 euro al quintale. La giornata di mobilitazione ha visto questa mattina, presso la sede della Cia a Potenza, in via della Tecnica, un incontro con l’assessore regionale lucano all’agricoltura Luca Braia, per esporre le proposte, alla presenza di delegazioni di produttori aderenti alla Cia provenienti da tutti i comprensori cerealicoli, in rappresentanza di oltre 10mila aziende lucane.
La stessa iniziativa si è svolta in Puglia a Bari, sempre in mattinata e dinanzi alla sede del Consiglio Regionale in via Capruzzi.