Categoria : SOCIETA'

Redazionale/ La scatola nera piace a Obama: più sicurezza su auto usate e nuove

Scritto da Pasquale Dibenedetto

Società

Dopo l’Italia, anche il governo Obama potrebbe introdurre la scatola nera sui veicoli. Questo strumento, che può essere montato anche su auto usate, è ritenuto efficace per migliorare la sicurezza sulle strade e per eliminare le truffe da parte delle assicurazioni.

Negli States – secondo quanto riporta il New York Daily News - starebbero studiando un provvedimento per installare le cosiddette ‘Black Box’ a bordo delle auto usate e nuove, in modo da migliorare il comportamento dei guidatori e, allo stesso tempo, avere dei dati più credibili sulle reali cause degli incidenti. Questa ipotesi è allo studio dell’agenzia degli Stati Uniti per la sicurezza stradale, la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA).
In Italia l’obbligo della scatola nera è stato introdotto dal governo Monti con il decreto liberalizzazioni, varato di recente. Una rivoluzione per il mondo dell’Rc Auto. Il provvedimento prevede che “nel caso in cui l’assicurato acconsenta all’installazione di meccanismi elettronici che registrano l’attività del veicolo, denominati scatola nera o equivalenti, i costi sono a carico delle compagnie che praticano inoltre una riduzione rispetto alle tariffe stabilite”. Inoltre, gli intermediari dovranno dare informazioni relative alle condizioni contrattuali predisposte da almeno tre compagnie assicurative diverse.
I risparmi sulle polizze - secondo le stime del gruppo Viasat – si aggirano intorno all'80% per Incendio e Furto e il 20% per l'RC Auto. “L'installazione della scatola nera sulle auto è indispensabile per contrastare efficacemente non solo i furti ma anche i furbi”, spiega Domenico Petrone, presidente e Ceo di Viasat Group, precisando che “è ormai dimostrato come l'utilizzo della tecnologia satellitare sulle auto sia molto utile, non solo per prevenire e contrastare i furti ma anche per fornire sostanziali vantaggi alle assicurazioni nella gestione dei sinistri r.c.a. che, con l'entrata in vigore della nuova legge si trasformano obbligatoriamente in riduzioni dei costi delle polizze per l'utente finale”. 
Inoltre, la scatola nera può contribuire ridurre i rischi sulle strade, oltre che a proteggere gli automobilisti. In caso di incidente, infatti, invia un allarme, il quale indica sia l’entità dell’impatto che la posizione dell’auto. In questo modo le centrali operative hanno sono in grado di intervenire tempestivamente con i soccorsi necessari.