Categoria : POLITICA

Perché non posticipare l’apertura delle scuole?

Scritto da Redazione

Politica

scuola11.jpg
Insolita proposta del consigliere regionale del Gruppo Area Popolare G. Francesco Stea, avanzata in seguito alla constatazione di alte temperature per il mese di Settembre.

“Il mese di settembre in Puglia – sostiene Stea nel documento - presenta temperature ideali per vacanze all’insegna del low cost, dettate da scelte personali o da necessità economiche, alla luce della crisi economica e dei disagi che vivono molte famiglie. Il turismo rappresenta una delle voci più significative per l’economia regionale. Per gli studenti pugliesi, - precisa il consigliere Stea - per i docenti e per il personale amministrativo impiegato, il rientro anticipato nelle aule scolastiche agli inizi del mese di settembre costituisce una forzatura, alla luce delle temperature ancora elevate. Molti istituti scolastici in Puglia sono sprovvisti di impianti di climatizzazione adeguati”.
 
Saranno felici gli studenti, dato che la richiesta di Stea all’assessore per il Diritto allo Studio e alla Scuola Sebastiano Leo, è quella di posticipare l’inizio di una settimana o dieci giorni rispetto al calendario previsto, così da soddisfare le necessità ed esigenze degli studenti e garantire un miglior funzionamento all’organizzazione del mondo della scuola, previo recupero di tali giorni durante l’anno scolastico.