Categoria : CRONACA

Tragedia ferroviaria, riconosciute le 23 vittime. Sabato i funerali. Indagati i capistazione

Scritto da Onofrio Bruno

Cronaca

Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image http://www.altamurgia.it/cache/multithumb_thumbs/c_600_295_15658734_00_images_nuove_CRONACA_incidente-treni.png
There was a problem loading image http://www.altamurgia.it/cache/multithumb_thumbs/c_600_295_15658734_00_images_nuove_CRONACA_incidente-treni.png
c_600_295_15658734_00_images_nuove_CRONACA_incidente-treni.pngSono 23 le vittime del disastro ferroviario avvenuto l'altro ieri fra Andria e Corato. Le salme sono state riconosciute dai parenti presso l'Istituto di Medicina Legale del Policlinico di Bari. Un'atroce processione di dolore. Iniziano a fine mattinata le autopsie virtuali (''virtuopsie'') sulle salme: sui corpi verranno effettuati degli accertamenti con Tac. Saranno, invece, effettuate solo tre autopsie sui corpi dei dipendenti della Ferrotramviaria. Lo ha reso noto all'Istituto di Medicina Legale del Policlinico di Bari il direttore Francesco Introna. Già ieri il professor Introna aveva precisato che non sarebbero state effettuate le autopsie su tutte le salme bensì solo su un numero molto limitato di corpi mentre su tutti si procede alle ''virtuopsie''. I tempi per procedere alle autopsie sono strettamente legati all'espletamento delle attività giudiziarie: si tratta infatti di ''esami irripetibili'', pertanto gli indagati possono nominare propri consulenti. Si prevede che saranno svolte nella giornata di domani.Le salme saranno rilasciate venerdì sera. I funerali sono previsti sabato mattina ma le modalità sono ancora da stabilire.
 
La Procura di Trani ha iscritto nel registro degli indagati tre dipendenti della Ferrotramviaria: si tratta dei capistazione di Andria e Corato e di un altro ferroviere. In particolare, si è accertato che il treno da Andria non avrebbe dovuto partire.