Categoria : CRONACA

Altamura: Liceale muore senza un perché, aperta un'inchiesta

Scritto da Onofrio Bruno

Cronaca

c_50_52_15658734_00_images_nuove_altamura_letorri.jpgE' morto senza un perché. E' stata aperta un'inchiesta della Procura di Bari sulla prematura e sospetta scomparsa di uno studente liceale di Altamura, Giacomo Letorri, 18 anni. Il suo cuore ha cessato di battere venerdì scorso a Bari dopo un ricovero in rianimazione ad Altamura. Grande sconforto per la famiglia e per gli amici. Tra questi ultimi è un tam-tam di ricordi su internet.

c_150_100_15658734_00_images_nuove_altamura_letorri.jpgL'indagine è partita da una denuncia dei genitori dello studente che hanno presentato un esposto ai carabinieri del capoluogo pugliese per conoscere le cause della morte del figlio e per sapere se ci siano state negligenze nelle cure nel corso dei ricoveri a cui il giovane è stato sottoposto. Non si sa infatti quale sia la causa di morte e la patologia scatenante che alla fine ha portato all'arresto cardiocircolatorio del giovane.

La vicenda si presenta alquanto complessa. A far luce su quanto avvenuto potrebbe essere l'autopsia che si dovrebbe tenere oggi. Tuttavia, subito dopo il decesso, l'esame necroscopico non ha fugato i dubbi. E' stata una patologia improvvisa a causare la morte del ragazzo, è stata una malattia mal curata che poi è regredita in un quadro clinico complesso oppure un mix di fattori? E' questa la domanda a cui la delicata inchiesta deve rispondere.

La denuncia dei genitori intende proprio fare luce ed eventualmente chiamare a responsabilità chi o coloro saranno ritenuti in qualche modo responsabili. A quanto pare, le ultime settimane di vita sono state un calvario tra continue visite all'ospedale di Altamura per capire cosa affliggeva il ragazzo. Finché la situazione è precipitata tanto che Letorri è stato ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Altamura in condizioni molto serie. Successivamente il ricovero al Policlinico dove il ragazzo è deceduto.

Increduli i familiari e gli amici. Che non sanno di cosa sia morto il ragazzo. Di ipotesi ne sono state fatte alcune, soprattutto in relazione a patologie epatiche, anche se allo stato dei fatti è prematuro trarre delle conclusioni.

Giacomo, appassionato di nuoto e bravo studente, è stato ricordato al liceo scientifico, dove studiava, con preghiere e con momenti di raccoglimento. In attesa dei funerali, che non sono stati effettuati per l'inchiesta in corso, in questi giorni Giacomo è ricordato soprattutto sulla rete. Internet e i blog sono infatti pane quotidiano per i suoi coetanei. Gli amici lo hanno commemorato con alcuni video caricati su "youtube": sono collage di fotografie che lo ritraggono ora in gita in Russia, ora da piccolo, ora con i genitori, ora con gli amici di sempre e con le persone a lui più care che lo salutano come "un angelo". Anche sui siti giovanili locali è tutto un profluvio di commoventi addii e di ricordi a centinaia, anche da parte di chi non lo ha conosciuto. La vicenda ha infatti colpito molto ad Altamura.

Immagine: Foto tratta da internet