Gino Tritto presenta il suo libro "Eden, una storia vera".

Scritto da Redazione

IN EVIDENZA

gino tritto 2.PNG

Capitolo 17 - Il cervello, una macchina meravigliosa
Ciò che turba le persone
non è quello che succede,
ma ciò che pensano significhi.
[Epiteto]
Il cervello è la meraviglia delle meraviglie. Oggi la scienza
ha fatto passi da gigante rispetto solo a pochi anni fa, ma il
cervello umano rimane ancora un mistero.
Una metafora parla del cervello come un immenso,
magnifico palazzo, con migliaia di porte chiuse con migliaia
di chiavi diverse.
Ogni porta ha la sua chiave e si apre solo con quella. Tutte le
chiavi sono però state mischiate e nessuna apre la porta cui è
appesa.
Molte porte sono state aperte e molte altre sicuramente lo
saranno in futuro. Ma certamente non ci sarà mai un’ultima
porta da aprire, perché dietro ad ogni porta probabilmente se
ne troverà subito un'altra e un'altra e un'altra ancora...
Un'infinità di porte dietro le quali credo sia celato il mistero
stesso della vita.
Un mistero troppo grande per essere svelato in tutta la sua
interezza.
Ciò che a me interessa non è tanto scoprire il mistero o i
misteri della vita, quanto invece poter rendere utile e
migliorare la mia vita attuale, quella che vivo ogni giorno e
poter fare qualcosa di utile anche ad altre persone che hanno
lo stesso interesse. E’ per questo che con la mia famiglia ho
fondato EDEN.
E' bellissimo vedere EDEN, dopo tanti anni dalla sua
costituzione, sempre più viva.
E' meraviglioso leggere le tantissime testimonianze scritte
delle tante persone che hanno migliorato la propria vita
grazie a ciò che hanno appreso dai programmi di formazione
proposti da questa associazione.
E' proprio vero ciò che conta nella vita non è la meta ma il
tragitto.
Mentre scrivo le ultime battute di questo libro, scorrono nella
mia mente le immagini del percorso compiuto. Sono piene di
bellissime emozioni, di tantissimi volti, di tantissime storie,
di tantissime mani che hanno, con incredibile generosità,
contribuito a costruire questa bellissima realtà.
Guardo le mie mani e ricordo quante altre mani hanno
stretto, quanti visi hanno accarezzato, quante lacrime hanno
asciugato... e immagino le mani di mia figlia Anita... erano
piccolissime quando le stringevo nelle mie perché mi
accompagnasse nei tantissimi posti che ho frequentato per
diventare ciò che oggi sono.
Oggi sono le sue mani che spesso stringono le mie mentre i
suoi occhi mi dicono: papà è bellissimo quello che stiamo
facendo.
Alzo il mio sguardo al cielo e semplicemente ringrazio.
Ringrazio tutti. Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno
contribuito a rendere possibile EDEN ed il meraviglioso
progetto di miglioramento della qualità della vita che
quest'associazione propone.
Il progetto di EDEN è conosciuto ed apprezzato da migliaia
di persone che hanno ottenuto risultati concreti ed immediati
nella loro vita privata e professionale, grazie all'applicazione
degli straordinari metodi di crescita personale e professionale
proposti da questa associazione.
Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma
da quelle che non avete fatto. Allora levate l’ancora,
abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre
vele. Esplorate. Sognate. Scoprite. [Mark Twain]

Capitolo 18 - Biografia
Sono nato il 1° Marzo 1955. Dal 1977 sono sposato con
Tonia. La nostra unione ci ha donato tre figli (Anita, Rossella
e Vito). Dagli inizi degli anni 80 mi occupo di volontariato e
di scienze umane e sociali.
Sono formatore e motivatore delle risorse umane, iscritto
all'Albo dell'Associazione Italiana Professionisti Formatori
(AIPROF), organismo inserito nell'elenco, tenuto dal
Ministero dello Sviluppo Economico, delle Associazioni
Professionali che rilasciano l'attestato di qualità dei servizi.
Quest'ente è rappresentato in Puglia dal sottoscritto. Opero
nell'area della prevenzione e del benessere con programmi
individuali e/o aziendali, anche in ambito ECM (Educazione
Continua in Medicina). Sono formatore specializzato nel
campo dello sviluppo personale e professionale, della
gestione dello stress ed esperto delle dinamiche di gruppo.
Sono istruttore di Dinamica Mentale con oltre 200 corsi
tenuti; esperto di Comunicazione, Motivazione e Assertività
e docente di Somatopsichica. Dal 2000 dirigo EDEN, la
onlus della quale parlo in questo libro.
Oltre che occuparmi di volontariato sono consulente e
formatore in diverse aziende, sensibili alla più importante tra
le risorse: i propri dipendenti e/o collaboratori.
Sono operatore olistico qualificato, iscritto all'albo nazionale
di un ente riconosciuto con Decreto del Presidente della
Repubblica.
Dove ho appreso la mia professione? Naturalmente seguendo
specifici programmi di qualificazione in enti di formazione
di eccellenza, anche all'estero.
Le lezioni più importanti però lo ho ottenute direttamente
dalla vita che è stata una maestra dolcissima, ma
contemporaneamente durissima.
Le lezioni che ha voluto darmi me le ha fatte scrivere tutte
direttamente sulla mia pelle.
Le mie ricerche, i miei studi e soprattutto il volto vero delle
persone conosciuto nel mondo del volontariato e nell'area
della formazione umana, le migliaia di esistenze e di storie di
vita condivise, ascoltate e conservate nel mio cuore, mi
confermano ciò che la vita continua ad insegnarmi, una
lezione egregiamente sintetizzata da Charlie Chaplin con
queste parole: vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è
come un’opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta,
balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita
prima che l’opera finisca priva di applausi.
Il mio pensiero in breve: tutti noi, se lo desideriamo,
possiamo sempre migliorare le nostre condizioni. Se una
persona è in cerca della pillola “magica” che lo faccia tornare
subito in salute o della dieta perfetta che possa scolpire al
meglio il suo corpo; se sta cercando la formula “segreta” che
gli dia nuova motivazione; se ha una relazione affettiva
complicata; se non è soddisfatto del lavoro o ne vuole uno
migliore o sta cercando lavoro, ecc., questa persona sta
semplicemente cercando di realizzare al meglio se stesso e
sta cercando la strada migliore per farlo.
Ha bisogno di strumenti di pratica applicazione, utili a
migliorare la qualità della sua vita. Ha bisogno di stimoli; ha
bisogno di apprendere come leggere meglio la mappa della
sua esistenza e di scoprire ed utilizzare al meglio i suoi
talenti per realizzarsi pienamente.
Una persona felice e realizzata è un dono, non solo per se
stesso ma per l'intera comunità umana.
Ogni persona può finalmente e in breve tempo trovare tutto
ciò che cerca: è già tutto dentro di sé.
Ciò di cui ha bisogno è già a sua disposizione, solo che
spesso non lo vede perché lo sta cercando ovunque, tranne
che nell'unico posto dove c'è sempre stato e dove rimarrà per
sempre, probabilmente sepolto, se non saprà portarlo alla
luce.