Bari- Arrestati due giovani extracomunitari: avevano rubato una pochette ed un telefono

Scritto da Redazione

IN EVIDENZA

c_800_533_15658734_00_images_polizia.jpg

Durante la scorsa notte, a Bari, sono stati ammanettati due uomini, un cittadino tunisino classe ’90, incensurato, e un cittadino marocchino classe ’89, incensurato ma non in regola con le norme che disciplinano il soggiorno di cittadini extracomunitari sul territorio nazionale, con l’accusa di furto aggravato in concorso. È successo in via Bozzi, dove i poliziotti, durante uno dei controlli di routine, hanno fatto irruzione in un locale dove era stata segnalata la presenza di due stranieri che avevano tentato di rubare la borsa di un cliente. Ricevuta una sommaria descrizione dei due malviventi e appresa la dinamica dei fatti, hanno dato il via alle ricerche, e giunti in via Abbrescia, hanno notato due persone i cui tratti corrispondevano a quelli della descrizione acquisita poco prima. I giovani, accortisi dell’arrivo dei militari, hanno tentano di fuggire, ma sono stati inseguiti e poi bloccati. Durante la corsa, si sono sbarazzati di una pochette, successivamente recuperata dagli agenti; sottoposti a perquisizione sono stati inoltre trovati in possesso di un telefono cellulare. Grazie agli accertamenti effettuati, è stato possibile constatare che quanto rinvenuto era stato rubato ad una 25enne che aveva subito un furto nei pressi di largo Adua. I due, date le prove schiaccianti, sono stati arrestati e condotti presso la locale Casa Circondariale.