Bari- Vessazioni fisiche e morali nei confronti della ex: colto sul fatto ed arrestato un 38enne

Scritto da Federica Scaccia

IN EVIDENZA

c_800_370_15658734_00_images_violenza-sessuale.jpg

La mancata accettazione della fine di una relazione molto spesso può essere persino la causa di episodi di violenza fisica e morale, e le notizie degli ultimi anni ne danno triste testimonianza.
Nella giornata di ieri a Bari, in zona Palese, si è verificato uno degli ultimi episodi.
Durante le prime ore del mattino, un passante ha avvertito una pattuglia di Carabinieri, che si trovava in servizio notturno, di aver udito delle urla di donna, provenienti da un chiosco.
A quel punto i militari si sono recati immediatamente nella zona segnalata per verificare i fatti, trovando sul posto un uomo e una donna, chiusi dall’interno in un chiosco, intenti in una accesa lite, durante la quale la donna urlava e chiedeva aiuto.
Trattandosi di una situazione di emergenza, i Carabinieri sono immediatamente entrati all’interno dell’esercizio commerciale, liberando la donna, visibilmente in stato di choc, con i vestiti lacerati e in lacrime.
Dopo aver ricevuto le prime cure, la vittima ha denunciato gli atti persecutori subiti da mesi dall’uomo, con il quale aveva avuto inizialmente una relazione, e che ora non si rassegnava alla fine della loro storia, costringendola a vederlo dietro continui ricatti.
Grazie all’intervento dei militari e alla denuncia è stato posto fine a questa drammatica vicenda fatta di minacce di divulgazione di informazioni sensibili e vessazioni fisiche e morali e l’uomo accusato di quanto detto, è stato condotto in caserma e successivamente in carcere.