Brindisi- Educatrice arrestata: maltrattava e minacciava i bambini

Scritto da Federica Scaccia

IN EVIDENZA

bambino-triste.jpg

Il pericolo a volte può nascondersi anche nelle scuole, il luogo dove i bambini dovrebbero avere il diritto di formarsi, socializzare ed apprendere serenamente e senza incorrere in traumi psicologici o persino fisici.
Uno degli ultimi episodi di maltrattamento nei confronti dei bambini è avvenuto a Brindisi. È finita infatti agli arresti domiciliari una educatrice d’infanzia di 67 anni, accusata di aver maltrattato, offeso e minacciato per lungo tempo alcuni bambini di una scuola materna privata del rione Cappuccini di Brindisi.
Le indagini sono iniziate verso la fine del 2016, probabilmente in seguito ad alcune segnalazioni arrivate agli investigatori e hanno riguardato episodi avvenuti fino allo scorso luglio.
I poliziotti hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Brindisi, su richiesta del pm Luca Miceli e il giudice ha imposto alla 67enne il divieto di dialogare con persone diverse da quelle che convivono con lei o l’assistono.