Andria- Hashish all'interno dell'appartamento: arrestati due pushers

Scritto da Federica Scaccia

IN EVIDENZA

CAR.jpg

Proseguono i controlli dei carabinieri per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti e uno degli ultimi, effettuato ad Andria, ha consentito l’arresto di due pushers, ammanettati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Si tratta di un 30enne e un 37enne, entrambi del posto, ben noti alle forze dell’ordine per reati affini. Giunte notizie circa l’attività illecita dei due, i militari dell’Aliquota Radiomobile, si sono appostati nelle vicinanze dell’abitazione del più grande, dove spesso si recava anche l’altro complice, notando un viavai di gente, piuttosto sospetto, che ha spinto i carabinieri ad intervenire e ad effettuare controlli mirati all’interno dell’appartamento. Per prima cosa è stata effettuata una perquisizione sul 30enne, che ha permesso di rinvenire tre stecche di hashish, dal peso totale di 11 grammi, una dose confezionata, pronta per lo smercio, e 25,50 euro. In seguito è stato controllato l’appartamento, dove sono stati trovati altri 33 grammi della stessa sostanza illecita, suddivisa in 15 dosi e 4 stecche, oltre all’attrezzatura necessaria per suddividere, pesare e confezionare le dosi.
Tutto il materiale e gli stupefacenti rinvenuti sono stati prontamente sequestrati e i due pushers sono stati condotti presso il carcere di Trani.
Il 30enne, pochi giorni prima dell’accaduto, era già stato denunciato in stato di libertà poiché, sorpreso con un altro pregiudicato, è fuggito nel momento in cui i carabinieri avevano intenzione di controllare i due sospettati, gettando un borsello con varie dosi di hashish in un luogo dove i bambini erano soliti giocare.