Riapertura del ponte di via La Martella a Matera

Scritto da Redazione

IN EVIDENZA

ponte la martella matera.PNG

Dopo Ferragosto il Comune di Matera e l’Anas avvieranno le verifiche sulle condizioni dei viadotti urbani e periurbani che attraversano la statale 7 “Ferrandina-Matera”. Lo ha annunciato oggi l’assessore comunale ai lavori pubblici, Michele Casino, durante la conferenza stampa per la riapertura al traffico del ponte su via La Martella, che collega uno degli ingressi nord della città alle aree Paip e al borgo La Martella. Con un’ordinanza del sindaco, il ponte era stato chiuso al traffico il 19 luglio scorso, dopo che i Vigili del Fuoco avevano segnalato il distacco di pezzi di cemento sull’asfalto, con pericolo per i veicoli in transito. L’intervento, che per la parte comunale ha avuto un costo di 38 mila euro – mentre non si conosce quella a carico dell’Anas – è consistito nella manutenzione straordinaria nella parte sottostante delle componenti strutturali in cemento e ferro e in quella superiore delle giunture con posizionamento di uno nuovo strato di asfalto. “Il lavoro – ha sottolineato Casino – è stato realizzato in tempi stretti e con l’apporto di tutti i soggetti interessati all’intervento. Con l’Anas abbiamo concordato di verificare subito dopo Ferragosto le condizioni di altri viadotti che attraversano la statale 7 nei tratti urbani e periurbani, per i quali, a causa dei noti problemi di spesa del Paese, non sono stati effettuati interventi di manutenzione ordinaria”. I viadotti lungo la statale 7, infatti, sono stati realizzati oltre 40 anni fa: a ridosso passano anche servizi con cavi e tubature, molti dei quali occultati dalla vegetazione.