Il Tar Puglia respinge istanza Tradeco. Più vicina la sottoscrizione del contratto tra i Comuni interessati e la costituenda Rti

Scritto da Redazione

IN EVIDENZA

c_800_352_15658734_00_images_discarica_0000.PNG

Il Tar Puglia, a Sezioni Unite, mercoledì 26 luglio, ha respinto la richiesta avanzata dalla società Tradeco di sospendere in via cautelare il provvedimento con cui, lo scorso 14 giugno, la Consip aveva proceduto all'aggiudicazione in via definitiva del nuovo appalto di raccolta rifiuti e differenziata dei comuni dell'area murgiana, tra i quali Gravina e Altamura. Un’istanza analoga, presentata da un’altra società con distinto ricorso, era stata rigettata dal Tar nei giorni scorsi. Una terza ed ultima istanza sarà vagliata dai giudici nei prossimi giorni. Più vicina, a questo punto, sembra la sottoscrizione del contratto tra i Comuni interessati e la costituenda Rti che avrà come capofila la TeKno Service srl, l'associazione temporanea di imprese aggiudicataria della gara Consip che per i prossimi 7 anni dovrebbe garantire ai comuni ricadenti nell’ARO Ba/4 il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani nonchè la raccolta differenziata.