Federicus 2017: Apertura di Porta Montium, il via alla festa!

Scritto da Floriana Maffei

IN EVIDENZA

FEDERICUS.jpg
ALTAMURA - È cominciata oggi, con la consueta di cerimonia di aperta di Porta Bari, la sesta edizione di “Federicus – Festa Medievale”. L’apertura della porta, avvenuta alle ore 10, è stata materialmente effettuata da un figurante, deputato ad interpretare uno dei “saggi” dell’associazione Fortis Murgia, che ha ricevuto dal Sindaco di Altamura le chiavi per aprire il portone, simulacro delle chiavi della città. Una gustosa anteprima si è avuta già ieri sera, quando un altro dei “Saggi” ha ricevuto dal Sindaco la chiave per aprire Porta Montium, in un bagno di folla impressionante. La cerimonia, che ha preceduto quella di inaugurazione del monumentale Palco-Teatro ha seguito una serie di eventi che hanno caratterizzato la ricca giornata di ieri. In mattinata, nella sala “Tommaso Fiore” del GAL Terre di Murgia, nell’ex Monastero del Soccorso, si è tenuta la premiazione dei vincitori del concorso riservato alle scuole di Altamura. Sono intervenuti il prof. Giacinto Forte, Sindaco di Altamura, la dott. Elena Saponaro, direttrice del Museo Civico Nazionale di Altamura, il prof. Giuseppe Pupillo, presidente dell’ABMC (Archivio Biblioteca Museo Civico), il dott. Onofrio Vicenti, presidente del GAL “Terre di Murgia” e la dott.ssa Carmela Caputo, responsabile Gruppo Scuola di Fortis Murgia. La cerimonia è stata condotta da Lucia Calia della redazione di FortisMurgiaNews. Nel tardo pomeriggio, altri due eventi hanno animato il Polo Culturale Medievale, presso l’ex Monastero di Santa Croce. Alle 19.00, si è tenuto un seminario di studi animato dagli interventi di tre docenti presso l’Università della Basilicata: la prof.ssa Monica Dell’Aglio ha relazionato su “Onomastica cavalleresca tra Puglia e Basilicata”, il prof. Giuseppe Zafarone su “Cavalieri e dame nelle fonti scritte” e il prof. Nicola Montesano su “Cavalieri templari e giovanniti tra Puglia e Basilicata”. Subito dopo, c’è stata l’inaugurazione di “Scripta Manent” la fiera del libro medievale, durante la quale, la “Tenuta Viglione” della famiglia Zullo di Santeramo in Colle, ha offerto ai presenti la degustazione dei suoi preziosi vini DOC. Eventi culturali sono previsti anche oggi e durante gli altri giorni di festa, sempre all’interno del Polo Culturale Medievale di Santa Croce, in una sorta di crescendo rossiniano. Oggi, alle 11, si è svolta una conferenza dal titolo “Castel del Monte: Nuova indagine sull’identità del monumento”. I relatori dell’evento sono stati due professori del DICAR (Dipartimento di Ingegneria Civile e ARchitettura) del Politecnico di Bari: Giuseppe Fallacara e Ubaldo Occhinegro. L’evento è stato presentato e moderato dalla dottoressa Angela Calia, responsabile di “Scripta manent” e giornalista della redazione di FortisMurgiaNews, Domani mattina, sempre alle 11, l’attesa conferenza “Le cardiopatie congenite: un problema mondiale. Ruolo dell’Italia”, che vedrà la partecipazione del prof. Alessandro Frigiola, cardiochirurgo pediatrico di fama internazionale. La conferenza sarà introdotta da Mary Cristallo della redazione di FortisMurgiaNews. L’ultima conferenza, probabilmente la più attesa, è prevista per l’ultimo giorno di festa, lunedì 1° maggio, sempre alle 11: “L’amor cortese: Le donne e’ cavalier nel Medioevo”. Relatore sarà il prof. Franco Cardini, saggista e storico di fama mondiale. Introdurrà la relazione il prof. Pasquale Cordasco, Direttore del Centro Studi Normanno-Svevi dell’Università di Bari, dov’è anche docente presso la Facoltà di Lettere. Modererà il dott. Luigi Mininni, direttore di FortisMurgiaNews e di TeleAppula.