Scoperta piantagione di canapa indiana

Scritto da Pasqua Disabato

IN EVIDENZA

c_800_532_15658734_00_images_117.jpg
I militari della Guardia di finanza di Molfetta hanno arrestato un uomo di 40 anni, perché nella sua abitazione, in pieno centro cittadino, è stato scoperto un vero e proprio laboratorio per la coltura della canapa indiana. Nell’abitazione del coratino, infatti, erano state allestite serre da giardino, suddivise in tre distinte aree: una per la piantumazione dei semi, una per la coltivazione delle piante ed una per l’essicazione delle infiorescenze. Appesi alle pareti, inoltre, numerosi poster raffiguranti varie specie di piante di canapa indiana, con l’indicazione delle rispettive caratteristiche e sugli scaffali sono stati trovati manuali con tutte le informazioni necessarie per la coltivazione. L’uomo aveva allestito il laboratorio con ogni strumentazione necessaria. Oltre a semi di diverse varietà di canapa indiana, vasi, terriccio e fertilizzanti specifici, erano presenti apposite strumentazioni, nonché lampade alogene per la crescita delle piante e macchine per la deumidificazione e tubature per l’areazione. I Finanzieri all’interno dell’abitazione hanno rinvenuto materiale per il confezionamento della droga, tra cui numerosi barattoli in vetro per la conservazione delle infiorescenze essiccate, una macchina per il sottovuoto e buste in plastica. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.