Operazioni antidroga: un arresto e una denuncia per due pusher

Scritto da Federica Scaccia

IN EVIDENZA


Droga Gioia del Colle.jpg

Durante uno dei controlli di routine, effettuati dai carabinieri della Compagnia di Gioia del Colle per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, è stato arrestato un 35enne di Gioia del Colle, noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio.
Il pusher è stato fermato dai carabinieri per un semplice controllo alla circolazione stradale e essendosi mostrato piuttosto teso e irrequieto, ha insospettito i miliari, che hanno deciso di effettuare controlli più dettagliati, ricorrendo a perquisizione personale e veicolare.
I sospetti si sono mostrati fondati: nella tasca dell’uomo e nel vano portaoggetti sono stati rinvenuti 2.700 euro, un block-notes con vari nomi e accanto ad essi le corrispondenti cifre in euro.
Quanto rilevato dalle operazioni di controllo, è stato ritenuto provento di spaccio illecito di sostanze e per questo i carabinieri hanno proseguito con la perquisizione all’interno di un locale utilizzato dal 35enne, dove vi erano nascosti 7 gr di cocaina, suddivisa in 17 dosi, nonché materiali per il taglio e il confezionamento della sostanza.
Per tutti i suddetti motivi, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari, patteggiando la pena di un anno e quattro mesi di reclusione per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, senza condizionale.
Durante la stessa operazione di controllo, è stato colto in flagranza di reato anche un giovane di circa 20 anni di Sammichele di Bari, già noto alle forze dell’ordine, intendo a cedere una dose di marijuana ad un ragazzo.
Il giovane pusher è stato perquisito e denunciato in stato di libertà, perché in possesso di 2 gr di marijuana, suddivisa in dosi, di 365,00 euro, cifra ritenuta provento dell’attività illecita e del materiale per il taglio e il confezionamento della sostanza.
Il giovane acquirente invece è stato segnalato alla Prefettura di Bari.