Le parole di rinascita dei pazienti oncologici

Scritto da Floriana Maffei

IN EVIDENZA

c_800_600_15658734_00_images_LABORATORIO.jpg
BARI - Mercoledì 19 aprile alle ore 11 presso l’ospedale “Giovanni Paolo II” di Bari, saranno presentati al pubblico i risultati del laboratorio di scrittura dedicato ai malati oncologici. Il laboratorio ha riscosso grande successo tra i pazienti grazie all’associazione di volontariato PH8 che da anni incoraggia i malati a trovare la luce anche nel buio della malattia e grazie ad Alessandra Minervini che ha curato il “Corso intensivo di scrittura autobiografica”. Ecco allora che le parole di rabbia, dolore, gioia prendono vita trasformandosi in emozionanti testi. Uno dei pazienti così scrive di se stesso «Scrivere è sempre stato un mio desiderio, ma è sempre rimasto solo un desiderio. La visita dell’ “amico” cancro, mi ha dato l’occasione, di entrare a far parte (seppur con un minimo apporto) del gruppo PH8, che, in qualche modo, cerca tutte le soluzioni possibili affinché, chi si sottopone alle cure del caso, possa trovare uno spiraglio di serenità o, perlomeno, di distrazione».